“E’ più forte di me, mi sveglio e devo andare dritta al frigorifero, solo dopo aver mangiato qualcosa di dolce riesco a riaddormentarmi. Nei periodi peggiori mi sveglio anche più volte, non tengo nemmeno il conto, ma è l’unico modo con cui riesco a dormire un po’ ma da quando ho iniziato questo percorso riabilitativo sto davvero meglio e la notte mi sveglio sempre meno”.

Giulia

Se la notte non vi porta consiglio ma un gran buco allo stomaco gli spuntini che mangiamo per placare la fame sono una dei modi migliori per ingrassare senza rendercene conto. Il corpo umano è programmato per alimentarsi durante il giorno e gli ormoni che regolano il complesso meccanismo dell’assimilazione dei nutrienti durante la notte non sono in funzione, con gli spuntini notturni aumentiamo solo le nostre scorte di riserva.

Spesso questi episodi di alimentazione notturna sono collegati a disturbi del sonno e a stress ma se rappresentano un’abitudine quotidiana in persone che concentrano la maggior parte del cibo la sera sono un segnale d’allarme per  la sindrome da alimentazione notturna (Night Eating Syndrom –NES).

Questo disturbo dell’alimentazione è dovuto a un vera e propria inversione ormonale tra giorno e notte caratterizzata da perdita d’appetito diurna, iperfagia serale e notturna associata a insonnia. Il soggetto che soffre di NES arriva fino a dieci episodi d’alimentazione giornalieri, con più del 50% dell’introito calorico nella fase serale della giornata, gli episodi di risveglio durante la notte sono frequenti, spesso accompagnati da episodi d’alimentazione con preponderanza per i carboidrati rispetto alle proteine.

La NES può colpire sia soggetti obesi sia normopeso, infatti l’intake calorico giornaliero totale non per forza è superiore al fabbisogno, ma in tutti l’autostima è bassa, sono più soggetti ala depressione e il disturbo si manifesta generalmente nella terza-quarta decade della vita.

Questo disturbo è associato a disturbi del sonno e gli spuntini serali sono uno dei meccanismi adottati per il recupero del sonno anche se gli episodi d’alimentazione non sono senza controllo, hanno un valore calorico relativamente basso.

Per chi fosse interessato a un consulto ed a una  valutazione dello stato nutrizionale può contattare il numero 347.07.41.347 o scrivere una mail a info@centroclarense.it

Leggi altri articoli su tutto quello che riguarda la nutrizione su  https://pianetanutrizione.wordpress.com