Tempo stimato di lettura: 2 minuti

La felicità di coppia e la conflittualità relazionale dipendono dalle caratteristiche dei mariti?
Sembra di si, ma solo in età avanzata!

Uno studio condotto dall’Università di Chicago

Come si raggiunge la felicità di coppia? Quali sono gli elementi che rendono un rapporto coniugale stabile e soddisfacente?
L’Università di Chicago ha recentemente condotto una ricerca in cui è stato analizzato come la salute e i tratti di personalità delle singole persone possono influenzare la conflittualità di coppia in età avanzata.
Per questa ricerca sono stati utilizzati i dati provenienti dal National Social Life Health and Aging Project (Waite et Al. 2003), uno studio che ha coinvolto 953 coppie eterosessuali sposate o conviventi in età avanzata (dai 63 ai 90 anni) con alle spalle molti anni di relazione (in media 39).
Nello studio i ricercatori si sono focalizzati sull’analisi di tre fattori: conflittualità di coppia, tratti di personalità e stato di salute (fisica e psicologica).

Per misurare la conflittualità di coppia i soggetti dovevano rispondere a tre domande inerenti alla frequenza con cui il partner tendeva: a pretendere troppo da loro, criticarli, irritarli. Il soggetto poteva rispondere scegliendo una di queste quattro risposte: mai, raramente, qualche volta, spesso.
La personalità dei singoli individui appartenenti alla coppia è stata analizzata attraverso un questionario a modello Big Five in cui, oltre le dimensioni classicamente valutate (apertura mentale, estroversione, coscienziosità, nevroticismo, amicalità), è stata aggiunta anche la dimensione della positività.
Infine salute fisica e salute psicologica sono state valutate direttamente dai singoli soggetti scegliendo tra cinque diverse risposte che ne indicavano la qualità (scarsa, mediocre, buona, molto buona, eccellente).

In che modo le caratteristiche dei mariti influiscono sul grado di conflittualità nella coppia?

I risultati ottenuti hanno dimostrato la presenza di differenze di genere nel modo in cui salute e caratteristiche di personalità influenzano la conflittualità della coppia.
Per quanto riguarda lo stato di salute quando i mariti riportavano una salute scarsa, le mogli riferivano una maggiore conflittualità nella coppia, mentre quando erano le mogli a riportare condizioni di scarsa salute non c’erano differenze rispetto al livello di conflittualità di coppia riferito dai mariti.
In riferimento ai tratti personalità mogli i cui mariti mostravano alti livelli di nevroticismo riferivano maggior presenza di conflittualità, rispetto a mariti con moglie che mostravano lo stesso tratto di personalità. Inoltre mogli di uomini introversi riportavano minor conflittualità di coppia rispetto a mogli di uomini estroversi.

Per quanto riguarda la scala della positività, uomini che ottenevano alti punteggi avevano mogli che si dimostravano più felici e appagate dal loro matrimonio, mentre i punteggi che le mogli ottenevano in questa scala non sembravano legati in alcun modo al grado di soddisfazione che i mariti provavano per il proprio rapporto coniugale.
Da questa ricerca sembra emergere quindi che nelle coppie in età avanzata le caratteristiche del marito abbiano un peso maggiore nel determinare i livelli di conflittualità e di soddisfazione della coppia stessa.

Permetti al tuo matrimonio di essere sereno e libero di conflittualità fin da subito: ritagliati uno spazio che ti permetta di sentirti bene con te stesso per poi star bene con il partner. Non esitare e contattaci per una consulenza individuale o di coppia!

5/5 - (1 vote)
Ti è piaciuto questo articolo?
5/5 - (1 vote)
Share This